loading1
loading2

Polo scolastico, Rovereto S/S (MO)

 

Ente Banditore: Unione delle Terre d’argine
Luogo: Rovereto S/s, Novi di Modena
Concorso: 2016  primo classificato
Costruzione: Progettazione esecutiva ultimata

Progetto architettonico: Marco Contini, quattroassociati
Coordinamento: Marco Contini
Collaboratori al progetto esecutivo: Sara Chiari, Matteo Zaccarelli, Alessio Pedrona

Strutture: Schrentewein & Partner s.r.l.
Impianti meccanici: Simone Dalmonte
Impianti elettrici: Giampaolo Vecchi

Tipo di intervento: nuova costruzione
Caratteristiche funzionali : scuola primaria con 2 sezioni, scuola secondaria di primo grado con 2 sezioni, palestra, auditorium, aula musica, biblioteca, mensa.
Superficie utile: 4.750 mq


La collocazione dell’area, baricentrica rispetto all’abitato di Rovereto, ben si presta per definire un nuovo luogo a valenza pubblica facilmente raggiungibile anche pedonalmente da tutto il resto dell’abitato. L’idea “dell’agorà” come luogo del raduno e dell’incontro della comunità, non solo scolastica, è risultata fondamentale nella disposizione dei volumi e nell’articolazione dei percorsi e degli spazi aperti.

Lungo via 4 Novembre si articola infatti un vasto spazio pubblico collegato alla vicina piazza e ai percorsi pedonali esistenti: esso è caratterizzato dall’affaccio delle principali funzioni pubbliche del polo scolastico (palestra, auditorium, biblioteca) oltre che dai porticati di ingresso alle scuole. Questo spazio, in parte pavimentato e in parte a verde, permette con il suo disegno di mantenere molte delle alberature esistenti e favorisce la collocazione di panchine per la sosta, piccole aree per il gioco, una zona per le proiezioni all’aperto e naturalmente gli accesi alle scuole protetti dai porticati.

Il fronte del polo scolastico si presenta di altezza contenuta e con spazi di dimensione armoniosa per rendere percettivamente accogliente l’intera struttura. I volumi degli edifici scolastici con altezza di due piani sono disposti, planimetricamente, a formare una grande corte- giardino interna aperta a sud e su cui si affacciano gli spazi di relazione delle due scuole; le aule si collocano lungo i lati sud/est per la scuola secondaria e sud/ovest per la scuola primaria.

Tutti gli spazi di relazione sono ampi e multiuso e percettivamente legati con l’esterno al fine di sottolineare l’idea di una scuola aperta alla comunità esterna.