loading1
loading2

Polo scolastico, Vignola (Mo)

 

Ente banditore: Comune di Vignola
Luogo: Vignola, Modena
Concorso: 2008
Costruzione: non realizzato

Progetto architettonico: Marco Contini
Collaboratori: Sara Chiari, Matteo Mascia, Stefano Zanzucchi, Massimo Guggia
Aspetti viabilistici: Policreo

Tipo di intervento: nuova costruzione
Caratteristiche: scuola per l’infanzia da 6 sezioni, scuola primaria da 15 classi e spazi per l’amministrazione,  scuola secondaria di primo grado per 15 classi, palestra di tipo A2
Area: 13.500 mq


La prima operazione che il progetto propone a livello insediativo, è quella di definire un ambito in cui gli spazi del nuovo complesso scolastico possano trovare collocazione anche al riparo dai problemi di inquinamento acustico rilevati dall’ente banditore. A questo scopo si è previsto un lieve argine disposto a raggiera nella zona nord dell’area che definisce un limite seppur debole verso le strade e le aree circostanti.

Questa figura geometrica si interrompe incontrando nella parte sud dell’area il percorso pedonale che unisce strada per Sassuolo con via Barella disposto lungo l’asse est-ovest.

Questo percorso si caratterizza per dimensioni e complessità come uno spazio “strada” in quanto oltre a unire e raccogliere i percorsi provenienti dal centro urbano, è il luogo principale da cui si accede alle attività degli edifici scolastici.

All’interno di questo ‘recinto’ sono collocati i volumi degli edifici scolastici disposti lungo l’asse nord- sud e alternati in modo da formare una serie di cortili e giardini alberati a servizio della vita scolastica. Nella loro disposizione i volumi sembrano compenetrarsi con i filari esistenti quasi a formare una sorta di cerniera con gli spazi alberati. Tutti gli edifici sono inoltre collegati fra loro da un passaggio coperto che consente  l’accesso ai locali della mensa e della palestra.

Eccezione a questa disposizione è quella della scuola dell’infanzia a cui si è data una maggiore autonomia nella relazione con gli altri edifici, collocandola sul lato sud dell’area in modo longitudinale al percorso pedonale di attraversamento e con una propria accessibilità pedonale e carrabile.